Presentato il Restauro del Quadro di NS del Boschetto

Giovedì 16 febbraio nella prestigiosa sede del Museo Diocesano di Genova è stato presentato il restauro della tavola raffigurante “Madonna con Bambino” posta sull’altar maggiore del Santuario N.S. del Boschetto: la stessa tavola che, tradizione vuole, era collocata nell’edicola in mezzo alla campagna quando la Vergine apparve alla pastorella Angela Schiaffino il 2 luglio 1518.

A fare gli onori di casa la Conservatrice del Museo, Dott.ssa Paola Martini che ha introdotto i vari relatori: dopo i saluti e ringraziamenti per il lavoro svolto da parte del Rettore del Santuario, Don Francesco Marra, hanno preso la parola la Dott.ssa Alessandra Cabella (Sovrintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio), il restauratore Nino Silvestri e l’Avv. G.B. Roberto Figari (Presidente dell’ Accademia dei cultori di storia locale e noto studioso della storia camogliese).

Ognuno per la parte di propria competenza ha analizzato l’esito del restauro con le vicissitudini e le manomissioni che la tavola ha subito nel corso dei secoli: si è trattato di un lavoro particolarmente lungo e delicato e, grazie alle immagini proiettate, si è potuto notare che in alcuni punti l’unico collante tra le diverse parti del legno era addirittura la tinta usata.

Il lavoro realizzato verrà descritto in una prossima pubblicazione curata dall’ Ufficio Beni Culturali della Diocesi (rappresentato in sala dal Direttore P. Mauro De Gioia).

Oltre a diversi membri del nostro Comitato, erano presenti all’incontro l’ Assessore Giovanni Anelli in rappresentanza dell’ Amministrazione Comunale, il consigliere Giovanni Cichero in rappresentanza della Commissione consiliare istituita per il Cinquecentenario, la Dott.ssa Farida Simonetti, Direttrice della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola ma qui nella veste di camogliese doc, Gianni Poggi Priore Generale delle Confraternite dell’ Arcidiocesi genovese: con grande gioia abbiamo avuto tra il pubblico che riempiva la sala, un nutrito gruppo di studenti dell’Istituto Nautico “C. Colombo” di Camogli accompagnati dalle Proff. Mirella Iacopi e Marta Riotti. Sono proprio questi studenti che, in accordo con il nostro Comitato, in questo periodo stanno preparandosi per illustrare ai visitatori gli ex voto marinari presenti nel chiostro del Santuario.

Le varie relazioni si sono concluse con l’invito a salire ai piani superiori del Museo per vedere da vicino la tavola restaurata: difficile, se non impossibile, descrivere le emozioni vissute quando ci si è trovati a tu per tu con quella semplice tavoletta dipinta da ignoto, davanti alla quale generazioni di camogliesi, naviganti e pescatori, sposi o semplici passanti si sono inginocchiati e hanno pregato per chiedere una grazia, o semplicemente una protezione per sé e i propri cari come recita la più antica preghiera mariana “Sub tuum praesidium”.

Il quadretto ritornerà nel Santuario il 2 aprile p.v. alla presenza del Cardinale Arcivescovo Angelo Bagnasco ma sarà visitabile presso il Museo Diocesano di Genova ( Via T. Reggio 20 R) dal martedì al sabato con orario 15 – 19.

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.