499° Anniversario Apparizioni NS del Boschetto – Il Comitato

E anche quest’anno abbiamo fatto centro….
Con un pò d’apprensione da parte nostra abbiamo ripetuto l’esperienza, intrapresa nel 2016, dello stand gastronomico sul piazzale NS del Boschetto in occasione del 499° Anniversario dell’Apparizione che si festeggia il 2 Luglio.
Apprensione perché, rispetto allo scorso anno, abbiamo ritenuto di impegnarci un giorno in più (vista la fortunata coincidenza del venerdì, sabato e domenica) e non sapevamo proprio quale poteva essere la risposta dei nostri concittadini e dei turisti.
E invece…. anche il venerdì sera, nonostante un forte vento di libeccio che ha costretto parecchi a mettersi il maglioncino, abbiamo fatto l’en plein.
Il bilancio delle serate è stato ampiamente positivo e il nostro ringraziamento va quindi prima di tutto ai camoglini (in molti presenti tutte e tre le sere) che hanno voluto aiutare il nostro Comitato sorto in vista delle celebrazioni del V° Centenario delle Apparizioni.
Un aiuto non solo finanziario, ma anche morale: in molti, anche nei giorni successivi, ci hanno detto di andare avanti, di proseguire e di incrementare le nostre iniziative. E a proposito di queste come non ricordare in questa occasione, il grande successo della mostra “Venti lenti sugli Ex Voto” con gli ingrandimenti di particolari della quadreria votiva, a fare bella mostra di sé e finalmente esposta vicino agli originali nel Chiostro del Santuario?

Molti i visitatori ricevuti da un referente che forniva loro la chiave di lettura dell’insiema e qualche sommario dettaglio tecnico o di vita. Non poche le reazioni di incredulità: “ma davvero erano così piccoli i brigantini?” “ ma davvero stavano via così tanti anni i naviganti?” ma davvero si moriva per così poco?”.
Parecchi, soprattutto turisti, passavano poi al Santuario a vedere la tavola col dipinto di “quella “ Madonna che tanto era stata dai naviganti invocata e alla quale, scampato il pericolo avevano offerto , VFGA, l’ex voto marinaro.
Dunque, tutti contenti.

Ora è cominciato il conto alla rovescia per la grande tappa dei 500.

Già molti possono dire c’ero anch’io e molti ancora possono partecipare. Dopo Ventilenti il Comitato lancerà altre iniziative, la posta è aperta a tutti mentre il gelso che si è ben radicato e offre gradita ombra aspetta di veder di nuovo vivo di persone il piazzale antistante il Santuario; non più per mangiare ma per il piacere di conversare, scambiarsi saperi e condividere.

Il Comitato lo ha già fatto singolarmente ma ribadisce il grazie a tutti coloro che per questa festa, gomito a gomito, hanno collaborato senza risparmiarsi, soci della Croce Verde, del Dragun, del S.Fortunato, Ettore Reati e Viviana col loro carrettino d’antan dei gelati, le molte ragazze che ruotano attorno al Boschetto che hanno sorridendo servito ai tavoli e sperimentato la pazienza con quegli ospiti che scalpitavano confondendo una sagra con un ristorante. Da non dimenticare la Pro Loco e la parrocchia di S.Rocco di Recco che hanno prestato molto materiale logistico né i commercianti che hanno generosamente patrocinato (Martini, Bisso, Fiorella, Moltedo, Timossi, Ekom e Verdina).

Fabrizio Fancello / Davide Oneto

Print Friendly, PDF & Email

I commenti sono chiusi.